Screens si aggiorna, aggiunto mirroring via AirPlay e altro

di Giovanni Biasi Commenta

Screens è un’app piuttosto popolare che permette di connettersi al proprio Mac o PC utilizzando un dispositivo iOS. Proprio nelle ultime ore, la casa produttrice ha rilasciato un corposo aggiornamento per la sua creatura, portandola alla versione 3.1 e aggiungendo diverse caratteristiche piuttosto interessanti.
Vi proponiamo dopo il salto il changelog completo:

Novità
∙ Supporto a 64 bit per dispositivi iOS predisposti
∙ Duplicazione AirPlay
∙ Supporto di angoli attivi per il tuo Mac
∙ Azioni alla disconnessione: Screens ora è in grado di eseguire determinati comandi prima di disconnettersi.
∙ Ricerca tra gli schermi salvati
∙ Uso di immagini personalizzate invece degli screenshot per i schermi salvati

Miglioramenti
∙ Pieno supporto di tastiere fisiche (eccetto i tasti funzione).
∙ Migliorato il trasferimento di appunti Ora cancellabile
∙ Migliorata la gestione della memoria
– Miglioramenti dei gesti sui bordi dello schermo

Correzioni
∙ Corretto il timeout dell’app in background (max 3 minuti, impostato da iOS)
∙ Risolto il problema delle connessioni a PC Windows e Linux quando l’autenticazione è impostata su Nessuno
∙ Risolto il problema di disconnessione da Screens Connect
∙ Risolto il problema di chiavi SSH che non potevano essere importate dagli appunti
∙ Diverse correzioni di bug, ottimizzazioni e miglioramenti.

Tra le novità più interessanti si nota senza dubbio il supporto alla nuova tecnologia a 64-bit del processore A7, il mirroring tramite AirPlay e il supporto agli angoli attivi su Mac.
L’applicazione è disponibile per l’acquisto a questo link al costo di 17.99€. Non esattamente economica, certo, ma la scelta ideale per chi sta cercando un modo per connettersi al proprio computer tramite un dispositivo iOS in modo comodo e veloce.

L’applicazione è universale e progettata per iPhone e iPad.
Vi mostriamo di seguito una galleria con alcune immagini. Voi l’avete provata? Cosa ne pensate? Oppure usate risorse differenti per una connessione di questo genere?

via | iDownloadBlog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>