Jonathan Ive: iPad mini è un iPad concentrato, non un iPad ridotto

Spread the love

jonathan ive ipad mini

Vi state chiedendo perché l’iPad mini, pur essendo più piccolo e meno performante dell’originale, costi 329€ e non 200 o 250? Jonathan Ive, il boss del design Apple, ci dà la sua spiegazione. Il succo è: iPad mini non è un iPad ridotto, ma un iPad concentrato.

Vi riportiamo di seguito le esatte parole del designer, che, parlando inizialmente degli obiettivi generali di Apple, finisce spiegando nei dettagli la creazione del nuovo prodotto.

Il nostro obiettivo era quello di prendere tutte le cose fantastiche che permette di fare un iPad, e farle entrare in un prodotto molto più piccolo. E questo è ciò che abbiamo fatto con iPad mini. Se avessimo semplicemente preso e ridotto l’iPad originale, vi sareste dovuti preoccupare di tutte le mancanze che ne sarebbero risultate. C’è generalmente un’ingente perdita nel processo di riduzione della grandezza di un prodotto. E ciò che abbiamo fatto è stato tornare al punto di partenza. Ci siamo presi il tempo di immaginare un prodotto che fosse una concentrazione – e non una riduzione – dell’originale.

Quindi Ive parla dei dettagli:

Ci siamo convinti presto che quella dei 7.9 pollici sarebbe stata la dimensione ideale per un nuovo display. Ma è subito sembrato evidente che avremmo dovuto ridurre la larghezza dei bordi, in modo da permettervi di usarlo facilmente con una sola mano. Abbiamo quindi continuato il nostro processo di sviluppo del design. Ci sono essenzialmente due parti da considerare: il vetro e l’alluminio, e la zona in cui esse si fondono è di importanza fondamentale. 

E conclude quindi tirando le somme.

Il risultato di tutti questi sforzi è un prodotto incredibilmente sottile e leggero. E io credo che sia un iPad straordinario, che può essere utilizzato in moltissimi posti e moltissimi modi diversi. 

Voi cosa ne pensate del discorso di Ive? Giustifica, secondo voi, il minimo di 329€ richiesto per portarsi a casa un iPad mini?

via | CultOfMac

 

1 commento su “Jonathan Ive: iPad mini è un iPad concentrato, non un iPad ridotto”

Lascia un commento