iOS 5 beta 4 abilita i Documenti nella nuvola

di Alessandro Moretti 1

iCloud è la novità più importante, insieme ad iOS 5, presentata da Apple durante il WWDC 2011. Questo nuovo servizio online, che ci consentirà di accedere a determinati servizi di sincronizzazione e archiviazione, sarà disponibile in autunno e logicamente la società di Cupertino si sta già preparando per il rilascio.

Mai prima d’ora gli sviluppatori avevano avuto l’opportunità di provare questo servizio ma con iOS 5 beta 4 Apple ha abilitato i Documents in the Cloud.

Per chi ancora non la conoscesse, questa funzionalità consentirà agli sviluppatori di implementare nelle applicazioni una sorta di sincronizzazione automatica over-the-air. Ogni documento o file creato sarà sincronizzato automaticamente su qualsiasi iDevice in vostro possesso.

Un esempio è stato già fatto durante il WWDC 2011 con la suite iWork per iPad e iPhone. Creando un documento su iWork per iPad, magari un documento di testo, esso verrà sincronizzato subito e lo avrete quindi a disposizione anche su iPhone. Anche le modifiche apportate ad ogni singolo documento saranno trasferite agli altri dispositivi mobili della mela in vostro possesso.

Ecco come Apple descrive Documenti nella nuvola:

Con le tue app puoi creare presentazioni, scrivere relazioni e molto altro, direttamente dal tuo dispositivo iOS. Non devi gestire i documenti in un complicato file system, e puoi anche dimenticarti di salvarli. Semplicemente, i tuoi file sono lì, sempre a portata di mano nelle tue app. Non solo: ora le stesse app possono archiviare i dati in iCloud. Così potrai accedere a tutti i tuoi documenti, sempre perfettamente aggiornati, da ogni dispositivo. E il bello è che è tutto automatico: non devi fare nulla.
iCloud è già perfettamente integrato nelle app di iWork, la suite di Apple. E ora abbiamo fornito anche agli sviluppatori tutto il necessario per creare app compatibili con iCloud. Così potrai disegnare un capolavoro, scrivere un promemoria, cambiare la lista dei tuoi titoli di borsa e molto di più, ritrovando sempre tutto su tutti i tuoi dispositivi, Mac e PC inclusi.

via | 9to5mac

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>