Apple sta acquistando PrimeSense? No, la società sembra escluderlo

di Redazione 1

Solo ieri, una fonte israeliana ha riportato la presunta volontà di Apple di acquistare PrimeSense, la società che si cela dietro al popolare sensore Kinect utilizzato da Microsoft nella sua Xbox, per una spesa intorno ai 280 milioni di dollari. Si tratterebbe di una cifra piuttosto bassa, soprattutto considerando i 350 milioni di dollari spesi la scorsa estate per l’acquisto di AuthenTec, e potremmo citare anche altri esempi altrettanto rilevanti. Ma cosa riguarda, nello specifico, la tecnologia PrimeSense? Si parla essenzialmente di motion control in uno spazio tridimensionale, quindi sistemi di gesture e altre cose estremamente cool. Ma è vero che Apple sta pensando di acquisire PrimeSense?

No. Da un’intervista pubblicata nelle ultime ore da TechCrunch, infatti, si legge che una fonte anonima ma legata a PrimeSense ha assolutamente escluso la cosa, almeno per il momento, sottolineando come qualsiasi conclusione a riguardo sarebbe senz’altro prematura. La fonte, inoltre, parlando del prezzo ipotizzato aggiunge:

280 milioni? Andiamo! Valiamo almeno 10 volte tanto.

Inon Beracha, CEO di PrimeSense, aggiunge a Mashable:

Ci stiamo focalizzando nello sviluppo di una grande compagnia, portando il rilevamento tridimensionale e l’Interazione Naturale all’interno del mercato di massa in diverse industrie.

Non possiamo commentare alcuna voce riguardo le intenzioni dei nostri partner, acquirenti o potenziali acquirenti.

Insomma: PrimeSense sembrerebbe escludere, almeno per il momento, la possibilità di essere acquistata da Apple, sebbene le dichiarazioni in merito non siano esattamente chiarissime. Di sicuro, però, una tecnologia simile farebbe comodo alla società di Cupertino e ai dispositivi iOS, sui quali non vediamo l’ora di vedere implementate caratteristiche di movimento.
E proprio questo è un oggetto di discussione particolarmente acceso nella rete: ci si aspetta infatti che Apple doti la sua nuova Apple TV proprio di un sistema di motion sensing, e, dal momento che Samsung ha ormai introdotto la tecnologia nel Galaxy SIII, e quindi nel settore degli smartphone e dei dispositivi mobili, speriamo di vedere cose simili, magari anche più funzionanti, anche su iPad e iPhone.

via | iDownloadBlog

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>