Windows Store: la risposta all’App Store di Microsoft

di Redazione Commenta

Spread the love

Dopo aver annunciato l’arrivo a febbraio della prima versione beta di Windows 8, Microsoft presenta quello che sarà il suo nuovo store online dedicato alle applicazioni.

Un nuovo negozio virtuale in perfetto stile Windows Phone 7, ovvero con tante grandi icone dinamiche a quadrettoni.

Il vicepresidente Microsoft Corporate, Antoine Leblond, ha spiegato che gli sviluppatori riceveranno l’80% di tutte le entrate provenienti dalle vendite di applicazioni, questo però dopo aver conseguito 25,000 dollari di fatturato (fino al raggiungimento di quella soglia sarà il 70%). Apple, invece, offre agli sviluppatori il 70% dei ricavi per ogni applicazione venduta. Un 10% in più che dovrebbe invogliare i vari developers a sviluppare per la piattaforma Microsoft.

Microsoft attuerà anche un diverso approccio negli abbonamenti. Ad esempio il The Daily Telegraph offrirà un’opzione di sottoscrizione al quotidiano, ma utilizzerà il proprio sistema di autenticazione per permettere ai suoi utenti di effettuare il log-in. Apple e Google invece forzano gli sviluppatori ad utilizzare sistemi di abbonamento proprietari.

L’azienda di Redmond vuole essere assolutamente trasparente con gli sviluppatori utilizzando linee guida semplici per il processo di approvazione delle app e feedback diretti agli sviluppatori in caso di riggetto. Questo nuovo store dedicato alle app di Microsoft consentirà alle aziende di pubblicare software e applicazioni in 231 mercati e in più di 100 lingue.

via | BGR

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>