iTunes: presto possibilità di acquisti offline?

di Redazione Commenta

Spread the love

L’U.S. Patent and Trademark Office ha appena assicurato ad Apple la registrazione del brevetto numero 8,417,575, per “acquisti offline utilizzando il credito del dispositivo”. Nello specifico, il brevetto descriverebbe l’acquisto offline tramite credito conservato all’interno del device, che può essere usato per effettuare acquisti su iTunes Store anche senza connessione alla rete. 

Attualmente, gli utenti iTunes devono aver effettuato il login ed essere sotto copertura di una connessione ad internet per poter acquistare e scaricare contenuti dal catalogo online, ma il brevetto di cui vi abbiamo appena parlato sembrerebbe suggerire un sistema di pagamento “pre-caricato”. Oltre alle ovvie applicazioni per gli utenti di iPod Touch e magari per chi viaggia di frequente, il brevetto potrebbe inoltre essere l’apripista per funzionalità mai viste all’interno di iTunes.

Secondo Apple, il servizio riguarda contenuti multimediali conservati su un dispositivo elettronico come un iPhone o un iPod Touch, che non fanno parte della libreria dell’utente. Se un utente vuole acquistare una traccia ma non ha possibilità di connessione ad internet per pagarla, può utilizzare credito pre-pagato acquistato precedentemente tramite lo store e caricato sul dispositivo (sul dispositivo, ripetiamo, non sull’account iTunes. Quindi offline, non online). Una volta che si avrà accesso ad una connessione internet, il pagamento verrà finalizzato.

Gli utenti possono aggiungere credito ai propri dispositivi sia dal device stesso che tramite ciò che sembrerebbe essere una versione desktop di iTunes creata ad-hoc, insieme ad altre opzioni. Sarebbero accettate diverse forme di pagamento, incluse carte di credito, conto correnti e altri sistemi digitali.

Come sottolineato dal brevetto, per riprodurre una traccia o un film acquistato, un dispositivo deve prima avere una copia del suddetto elemento, così come l’autorizzazione di riprodurlo.
Gli elementi multimediali conservati localmente possono essere mostrati in molti modi, incluso un layout molto simile a quello della già esistente app di iTunes, che rende più facili esplorazione e acquisto di contenuti.

Il brevetto è stato inoltrato per la prima volta nel 2010, e vede come suoi inventori Taido Nakajima, Tyler Mincey, Gloria Lin e Joey Darragh.

via | Apple Insider 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>