iTunes: l’accordo per l’utente finale vieta l’utilizzo del software per la creazione di armi nucleari

di Giovanni Biasi 1

I “Termini e condizioni” di un software possono nascondere diverse cose. Cose che, diciamocelo chiaramente, non legge mai nessuno. Oggi abbiamo brutte notizie per quelli che si trovano nell’industria del commercio e produzione illegale di armi, che dovrebbero stare ben attenti prima di utilizzare iTunes per affari. Pare infatti che, proprio all’interno dell’iTunes End User License Agreement, ci sia il divieto specifico verso l’utilizzo del software per la creazione di armi nucleari.

Non si tratta di certo di una novità, infatti è possibile trovare riferimenti a riguardo che risalgono addirittura al 2008 – ma il fatto che la cosa sia stata riscoperta questa settimana ci ha fatto venire voglia di parlarne, che è una curiosità di un certo livello.
Di seguito l’estratto, tradotto, che è possibile trovare proprio all’interno delle condizioni iTunes per l’utente finale.

…accetti inoltre di non utilizzare questi prodotti per alcuno scopo proibito dalla legge degli Stati Uniti, inclusi, senza eccezione, lo sviluppo, il design, la creazione o produzione di missili o armi nucleari, chimiche o biologiche.

Comprensibile la parte del design, visto che probabilmente si immagina che si possano utilizzare software contenuti su App Store – come Evernote o Paper – per i processi di brainstorm e di progettazione; ma è difficile immaginare come si possa utilizzare iTunes per “produrre” armi nucleari. Sarebbe come dire – come ci fa giustamente notare Cody Lee di iDownloadBlog – di non utilizzare Instagram per produrre droghe illegali.

A parte gli scherzi, si tratta sicuramente di una mossa, da parte di Apple, per specificare ogni cosa ed avere più sicurezza in ogni ambito. Ma in ogni caso, sarebbe interessante ascoltare la discussione avvenuta tra gli avvocati della compagnia e gli altri dirigenti, mentre decidono cosa scrivere all’interno dell’user agreement finale. “Sì esatto, mettiamoci anche le armi chimiche. E anche i missili, ora che ci siamo”.

via | iDownloadBlog

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>