Aumentano i siti ottimizzati per dispositivi mobili: bene gli iPad Air

di Gio Tuzzi Commenta

Come se aver creato l’iPhone non le avesse già dato un’enorme vantaggio sulla concorrenza, grazie ad iPad, Apple ha consolidato questo vantaggio e rivoluzionato il mondo della comunicazione mobile una seconda volta.
Tutte le statistiche e i documenti ufficiali sul mondo delle ricerche on line infatti indicano un dato ben preciso: le ricerche effettuate da dispositivi mobili hanno superato quelle da desktop. Questi numeri, già impressionanti, continuano a crescere nonostante il nostro paese abbia tariffe meno competitive rispetto agli altri paesi e si classifichi agli ultimi posti per lo sviluppo della banda larga e la lotta al digital divide.  

Negli ultimi tempi l’importanza dell’accesso a Internet è tornata alla ribalta anche grazie ai Digital Champions, che hanno di recente incontrato il capo del governo alla Reggia di Venaria, vicino a Torino: ambasciatori del digitale in Italia, hanno presentato le loro richieste e hanno ascoltato le parole del premier con la speranza di accorciare le distanze con il resto d’Europa. Paesi meno ricchi ma più propensi ai servizi – come l’Estonia – puntano a imporsi come nuovi paradisi digitali del continente.

Il rovescio della medaglia è dato anche dai modo in cui i siti Internet vengono progettati e messi on line: Google ha scelto di far scendere nel ranking i siti che non sono ottimizzati per la visualizzazione mobile, non curandosi del loro “potere” sul mercato. Le azioni di Big G non fanno altro che confermare l’importanza acquisita dai dispositivi mobili nelle vita quotidiana di ognuno, e molti siti hanno pensato ad un restyling sia nell’aspetto che nelle funzionalità.

Tra questi, per esempio, c’è il sito di Bakeca.it, che da anni raccoglie gli annunci italiani e li mette a disposizione di tutti, completamente gratis. Nuove descrizioni, più foto, una slideshow per gli annunci selezionati e una nuova dashboard per gli inserzionisti. La visualizzazione dai dispositivi mobili è perfetta, ed è possibile consultare ogni annuncio con una sola mano, anche mentre fate altro, senza dover accendere il computer.

I siti ottimizzati per iPad sono moltissimi, e rendono l’uso del vostro device un’esperienza migliore di quanto lo fosse quella dei pionieri di questo prodotto, che dovevano misurarsi con caratteri troppo piccoli o troppo grandi, banner fuori misura e connessioni dati troppo lente. Non ci resta che sperare in una maggiore diffusione della banda larga nel nostro paese, al fine di migliorare ancora la fruizione e poter sfruttare a 360 gradi l’enorme potenziale dei nostri dispositivi mobili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>