Apple svela il nuovo evento: il 20 aprile ci saranno anche i nuovi iPad?

di Gio Tuzzi Commenta

Proviamo a capire insieme quali possano essere le reali intenzioni da parte della mela morsicata

Al giorno d’oggi viviamo in perfetta simbiosi con la tecnologia. Alzi la mano chi riesce a fare a meno del suo smartphone, che torna veramente utile per svolgere qualsiasi tipo di attività. Specialmente in questo periodo di pandemia, l’intrattenimento su mobile, come dimostra il boom dei casinoonlineaams.com, sta diventando sempre più una realtà importante.

nuovi iPad

Apple, in questo senso, è sempre stata un punto di riferimento e vuole continuare a essere, producendo una serie di novità che sono sempre più innovative, al passo con i tempi e ricche di funzionalità mai viste prima. Gli eventi del marchio di Cupertino sono indubbiamente tra i più attesi non solo da parte degli appassionati, ma anche tra gli addetti ai lavori.

Marzo, da sempre mese fondamentale per gli annunci di Apple

Nella maggior parte dei casi, la primavera è stata foriera di tante novità veramente interessanti. Infatti, è capitato diverse volte che marzo abbia portato in dote tanti prodotti della casa di Cupertino. Nel 2021, però, non è detto che sia così, anche per via del fatto che la produzione ha subito un gran numero di ritardi per colpa della pandemia che ancora continua a imperversare in tutto il mondo.

Ecco spiegato il motivo per le cui date originariamente previste sono state ritardate di circa un mese. Così è arrivata la comunicazione ufficiale di Apple, che ha organizzato un evento in data 20 aprile, alle ore 19 italiane. Il titolo di questa manifestazione è “Spring Loaded” e, in effetti, non può che far presagire tante novità di spessore.

In realtà, gli addetti ai lavori conoscevano già abbastanza bene la data dell’evento. Il motivo è semplice da intuire, dal momento che l’assistente virtuale Siri a svelarla. In che modo? Semplicemente chiedendo al noto sistema quando si svolgerà il prossimo evento Apple. E, abbastanza a sorpresa, tanti utenti si sono sentiti rispondere “Martedì 20 aprile”, e la Casa di Cupertino non era uscita ancora con nessuna comunicazione ufficiale.

Adesso la conferma è arrivata, ma ci sono ancora molti dubbi su quali possano essere i device al centro dell’evento in questione. Durante il mese di aprile del 2020 era stata la volta della variante meno costosa dell’iPhone, ovvero la presentazione dell’iPhone SE 2020. Sarà molto complicato, però, vedere il prossimo 20 aprile Apple che svela un altro smartphone.

Cosa aspettarsi dallo Spring Loaded?

Tanti addetti ai lavori hanno ipotizzato anche una versione più economica di un Apple Watch ma ci sono elevate probabilità che a prendersi la ribalta possano essere questa volta gli iPad. Nello specifico, i vari rumors si stanno concentrando su una nuovissima e innovativa versione dell’iPad Pro.

Una novità che dovrebbe portare in dote tanti aspetti interessanti, come ad esempio un design un po’ rivoluzionato, ma anche un processore dotato di una potenza senz’altro più alta rispetto al passato, anche se la chicca principale dovrebbe essere rappresentata da un display miniLed. E non solo, visto che ci potrebbe essere il lancio anche di un nuovissimo iPad Mini.

Non bisogna dimenticare anche la questione che riguarda l’Apple AirTag. In riferimento a questo strumento legato alla geolocalizzazione di oggetti mediante l’iPhone, sono diverse le indiscrezioni che si sono susseguite nel corso degli ultimi mesi. In realtà, però, oltre ai rumors non si è mai andati, dal momento che un annuncio ufficiale non è mai arrivato. Alcuni addetti ai lavori sostengono come il 20 aprile potrebbe essere proprio l’occasione giusta per svelare qualche novità. Altre potenzialità novità? Nel corso degli ultimi giorni si parla con sempre maggiore insistenza anche di una nuova Apple Tv, così come di qualche nuova versione di iMac e MacBook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>