YouTube: la recensione

Spread the love

Nome: YouTube – Categoria: Foto e video
Dimensione: 11.6 MB – Prezzo: gratis
Voto: 8.5/10 – Link App Store

iOS 6 per ora si è delineato come il sistema operativo che ha sancito il distacco da Google. Invece che aggiungere funzioni, ne ha tolte.

È questo “Less is more” che non è andato giù a molti. Utenti affezionati alle app YouTube e alle Mappe di Google che si sono trovati disorientati nel constatare che non potevano più usare funzioni come Street View e per vedere video su YouTube avevano bisogno di utilizzare Safari.

Almeno nell’ultimo caso è venuta in soccorso l’app ufficiale YouTube, rilasciata alcuni mesi fa su App Store, la quale supportava inizialmente solo iPhone. Da alcuni giorni per fortuna è arrivata la nuova versione ottimizzata anche per iPhone 5 e iPad.

Panoramica

La nuova app YouTube è stata concepita per rendere intuitiva ed efficace la visione di contenuti da iPad. Per questo motivo presenta una barra laterale sulla sinistra e uno spazio adibito ai contenuti sulla destra. Risulta particolarmente interessante la modalità di ricerca (divisa in video e canali) che può essere testuale o vocale.

Nuovo look

L’app YouTube si è rifatta il look. Fortemente ispirata dalla nuova interfaccia desktop del noto sito, è caratterizzata da linee semplici giocate su varie tonalità di grigio.

Pagina principale

Verranno qui elencati i video popolari e quelli di altre categorie, oltre agli aggiornamenti dei canali che seguiamo e ai risultati di ricerca. Facendo tap su di essi verremo immediatamente rimandati alla schermata del player.

Sulla sinistra è presente una barra che elenca le diverse categorie di video e ci consente di accedere al nostro account YouTube o personalizzare le impostazioni dell’app.

Schermata Player

Decisamente pulita, la schermata player mostra il riquadro di riproduzione in alto a sinistra, i video correlati o appartenenti alla playlist sulla destra e le informazioni sul video e i commenti in basso.

Conclusioni

A primo impatto, mi sento di dire che l’app YouTube non fa assolutamente rimpiangere la vecchia app integrata. Risulta fluida e scattante in ogni occasione e aggiunge nuove funzioni interessanti (ad esempio la ricerca vocale).

Peccato soltanto che ci sia voluto così tanto tempo per vederla su App Store e che in alcune circostanze, ed in particolare nel caso in cui la connettività Wi-Fi o la rete siano scadenti, l’app decide autonomamente di riprodurre il filmato in bassa qualità senza dare all’utente la possibilità di scegliere.

Questo permetterebbe infatti a fronte di un piccolo periodo di tempo da aspettare in più, la fruizione di contenuti di maggiore qualità.

2 commenti su “YouTube: la recensione”

Lascia un commento