iOS 7 e iPhone 6: indizi nei Developer Log

di Redazione Commenta

Spread the love

Se c’è una cosa per cui Apple è famosa, oltre ai record di vendita che si impegna a superare anno in anno, è sicuramente il rumore mediatico di cui si rende protagonista ogni volta che si parla di un nuovo dispositivo o un nuovo software di spessore. E ora che iPhone 5 ha solo da poco finito di uscire nei maggiori mercati del mondo, si comincia già a parlare del suo successore e, ovviamente, di iOS 7. In questo articolo andiamo a parlarvi di alcuni interessanti indizi scovati all’interno dei developer log.
Uno sviluppatore iOS, infatti, dice di aver visto una connessione da un indirizzo IP proveniente da un dispositivo chiamato “iPhone 6.1”, con installato nientemeno che la versione 7 di iOS. La connessione, ovviamente, proveniva proprio dal campus di Cupertino (guarda caso).

Da The Next Web, fonte che ha riportato la notizia, si legge poi una considerazione interessante. “Nonostante i dati riguardanti OS e dispositivo possano essere falsi e ottenibili facilmente”, scrivono, “la traccia IP unica proveniente dal campus di Cupertino lascia presagire la veridicità della cosa”.

Insomma: Apple, da ciò che emerge dalla testimonianza dello sviluppatore che ha tenuto traccia dell’IP, si è connessa con un dispositivo ancora sconosciuto, e utilizzando la nuova versione di iOS, la 7. E questo ci dice che da Cupertino hanno già in cantiere un nuovo iPhone e una nuova versione di iOS, davvero niente che ci faccia gridare al miracolo o che non sia già stato previsto.

Le politiche di sicurezza di Apple si sono ristrette tantissimo dopo che, qualche anno fa, l’editor di Gizmodo Jason Chen era riuscito ad ottenere un prototipo di quello che sarebbe stato un iPhone 4, e di conseguenza è difficile al momento aspettarsi leak o cose del genere.
Il nuovo iPhone, ad ogni modo, dovrebbe essere lanciato a metà di quest’anno.

via | TechCrunch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>