iOS 7 e iPad: alcune scuole si lamentano dell’aggiornamento

di Giovanni Biasi Commenta

Apple, specialmente nell’ultimo periodo, si sta focalizzando molto nella promozione dei suoi dispositivi anche nell’ambito dell’educazione. Ha, ad esempio, aggiornato iTunes in modo che sia possibile l’utilizzo anche da parte dei minori di 13 anni, e dato un’ampio spazio alle idee per utilizzi scolastici di iOS 7. Si sottolinea, nello specifico, come l’aggiornamento renda “più facile, per le istituzioni scolastiche, permettere agli studenti di utilizzare i dispositivi”. Ma per diverse scuole che hanno adottato iPad, in realtà l’aggiornamento all’ultima versione di iOS 7 non fa che rendere le cose più difficili. Diverse scuole negli Stati Uniti, infatti, riportano che iOS 7 ha rimosso alcuni filtri ai dispositivi quando essi accedono ad internet lontano dalla scuola. 

Dal report di AllThingsD:

Diverse scuole che hanno eseguito l’aggiornamento dei loro iPad a iOS 7 hanno affermato che l’installazione del nuovo sistema operativo abbia rimosso i profili di supervisione che avevano installato sui dispositivi. Questo ha reso quegli iPad sprovvisti di supervisione, privando gli amministratori dei loro privilegi dati dal controllo remoto, ed eliminando quei filtri protettivi che avevano installato per proteggere gli studenti da contenuti inappropriati a cui avrebbero potuto accedere fuori dalla scuola.

“Apple non ha capito che installando iOS 7 avrebbe rimosso le nostre (e di migliaia di altre organizzazioni in giro per il Paese) misure di sicurezza, e che adesso i nostri iPad non hanno alcun filtro durante la navigazione su internet lontana da scuola”, riporta una nota del distretto scolastico Manitou Springs (Colorado).

Questo distretto, insomma, afferma che si riprenderà gli iPad distribuiti agli studenti, almeno fin quando all’interno di essi non siano state reimpostate le misure di sicurezza originarie.
Un portavoce di Apple ha comunicato ad AllThingsD che la compagnia è al corrente del problema, e farà in modo di risolvere la cosa già questo mese.

Immaginate dover ristabilire manualmente le protezioni su migliaia di iPad. Povere scuole.

via | iDownloadBlog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>