Guida: come risparmiare traffico sotto connessione 3G

di Giovanni Biasi Commenta

Vedo il sorriso sul volto dei lettori con un abbonamento dati, alla vista di questo articolo. Quello del limite di traffico è un problema considerevole, da sempre: dovendo connetterci con i nostri iPad mentre siamo in giro per il traffico cittadino, è necessario che, di tanto in tanto, si dia un’occhiata ai dati sul traffico già accumulato nel mese corrente. Sforare sarebbe poco conveniente, e a nessuno va di pagare soldi in più. Oggi vi consigliamo un’utilissima applicazione che, tramite un intelligente escamotage, può farvi risparmiare tantissimo traffico. Tantissimo. Leggete oltre.

L’applicazione in questione si chiama Onavo, ed è disponibile per il download gratuito a questo link. Attenti perché non è nativa su iPad, ma immaginiamo non sia un grosso problema.

Una volta effettuato il download, le potenzialità dell’applicazione vi saranno chiare fin da subito. Onavo, in pratica, non fa altro che da tramite tra voi e internet, rappresentando una sorta di punto intermedio all’interno della connessione. Prima che voi riceviate i dati richiesti, infatti, essi saranno inviati ai server Onavo, che provvederanno a comprimerli e a rimandarveli indietro, molto più leggeri.

Per il momento si parla della compressione di email, immagini e pagine web canoniche, ma gli sviluppatori hanno di recente fatto sapere di star lavorando anche alla trasmissione compressa di filmati in streaming (come YouTube) e conversazioni VoIP (Skype e gli altri software di messaggistica).

“Ma non rallenta troppo il caricamento delle pagine?”, siamo sicuri vi starete chiedendo.
No, non lo rallenta. L’attesa richiesta dalla compressione dei file e dal loro conseguente re-invio al vostro dispositivo, infatti, è perfettamente compensata dal minor tempo necessario per effettuare il download in questione.

Onavo, quindi, è una soluzione utilissima per chi sta sotto connessione 3G. Lo sappiamo che i dati non bastano mai, e soprattutto se si passa molto tempo a navigare con l’iPad potrebbe costituire un problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>