Apple taglia i costi degli iAd

Spread the love

Apple è intenzionata a rilanciare il suo servizio di pubblicità mobile iAd. Google ha preso il sopravvento registrando un incremento della propria quota di mercato del 5%, visto che dal 2010 al 2011 sono passati dal 19% al 24%.

Apple con iAd invece ha perso terreno, passando dal 19% al 15%.

Per questo i dirigenti hanno pensato di tagliare i costi per gli inserzionisti che ora dovranno spendere solo 100.000 dollari per iniziare una loro campagna iAd, mentre prima Apple ne chiedeva 1 milione. Anche gli sviluppatori guadagneranno di più, percependo ricavi per il 70%, invece del precedente 60%.

Purtroppo iAd possiede una pesante limitazione, ovvero può essere implementato solo su dispositivi iOS, mentre Adsense di Google funziona su qualsiasi pagina web o dispositivo iOS e Android.

via | ipodnn

2 commenti su “Apple taglia i costi degli iAd”

Lascia un commento